stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Brossasco
Stai navigando in : Territorio e cultura

Epoca di fondazione

La felice posizione del Comune, il luogo soleggiato e adagiato alla confluenza tra il torrente Varaita e il torrente Gilba che conferisce abbondanza di apporti alluvionali e rende il terreno favorevole all’agricoltura, fanno presumere che i primi insediamenti umani siano avvenuti già in epoca pre romana. L’atto di concessione fatta dall’imperatore Ottone III nell’anno 998 al vescovo Amizzone di Torino è forse il primo documento che riporta il nome della Valle Varaita e accenna alla presenza della sua popolazione. Esso ci fa sapere che verso l’anno mille nella nostra valle vivevano stabilmente alcune comunità sparse che sapevano trarre dal territorio mezzi e generi di sussistenza.


Altri documenti della prima metà del secolo XI (Cartario dell’abbazia di Breme) fanno menzione del luogo di Brossasco, dove il monastero di Pagno aveva alcuni possedimenti agricoli (campi, vigne, castagneti), boschi e terre per il pascolo. Il castello di Brossasco, di cui oggi rimangono poche tracce, fu eretto nel secolo XI a difesa del territorio dalle famiglie signorili del luogo che avevano il dominio feudale sul territorio.

 

Comune di Brossasco - Piazza Costanzo Chiari, 15 - 12020 Brossasco (CN)
  Tel: 0175.68103   Fax: 0175.68388
  Codice Fiscale: 00523760049   Partita IVA: 00523760049
  P.E.C.: protocollo.brossasco@pec.it   Email: segreteria@comune.brossasco.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.